Il Lari Georgiano, la moneta di Kutaisi

Il lari è la valuta della Georgia ed è diviso in 100 tetri. Il nome lari è una antica parola georgiana che denota un tesoro, una proprietà, mentre tetri è un vecchio termine georgiano che significa ‘bianco’ utilizzato nell’antica Colchide dal 6 ° secolo a.C. A titolo indicativo, il cambio attualmente è di 1 Euro = 2.6 Lari, 1 Lari = 0.39 Euro.

Dalle origini al lari

Prima del lari georgiano si usavano altre valute, come il maneti e l’abazi. Dopo l’indipendenza della Georgia dall’Unione Sovietica, nel 1991, la nuova repubblica ha emesso una moneta di transizione per sostituire il rublo sovietico. Nello specifico la Georgia ha sostituito il rublo russo il 5 aprile 1993, con il Kuponi alla pari. Questa valuta prevedeva solo banconote, non aveva suddivisioni e soffriva di iperinflazione.

Il 2 ottobre 1995 il governo di Eduard Shevardnadze ha sostituito la moneta provvisoria con il lari, che è rimasta abbastanza stabile da allora. Le monete sono emesse in tagli da 1, 2, 5, 10, 20 e 50 tetri, così come 1 e 2 lari. mentre le banconote sono invece disponibili in tagli da 1, 2, 5, 10, 20, 50, 100, 200 e 500 lari. Le banconote da 10 lari sono prodotte dalla polacca Polish Security Printing Works.

lari-georgiano-monete-banconote

Il simbolo del lari

Il segno del lari si basa sul profilo grafico di una lettera ad arco ლ (Lasi) della scrittura georgiana, attraversato da una o due linee parallele. L’autore del segno è l’artista-ceramista Malkhaz Shvelidze.

lari georgiano simbolo

Il simbolo del Lari georgiano

Il 18 luglio 2014, Giorgi Melashvili, direttore esecutivo della Banca nazionale della Georgia ha inviato una lettera di richiesta al Consorzio Unicode, per registrare il simbolo di valuta per fissare uno standard. l 17 giugno 2015, il consorzio rilasciò Unicode V8.0, che include il simbolo del Lari (U+20BE).

Raffigurazioni sulle banconote

Le banconote dei lari contengono personaggi georgiani di notevole importanza:

  • 1 lari – l’artista georgiano Niko Pirosmani
  • 2 lari – il compositore georgiano Zakaria Paliashvili
  • 5 lari – lo storico Ivane Javakhishvili
  • 10 lari – il poeta Akaki Tsereteli
  • 20 lari – lo statista e scrittore georgiano, “Padre del Popolo georgiano” Ilia Chavchavadze
  • 50 lari – la famosa regina georgiana Tamar
  • 100 lari – il poeta Shota Rustaveli
  • 200 lari – il soldato e leader anti sovietico (1921-1924) Kakutsa Cholokashvili
  • 500 lari (solo nelle relazioni interfinanziarie) – il re georgiano David IV

Per approfondimenti: Wikipedia.